RPX

Il progetto per questa cappella, inserita nel complesso cimiteriale di Mazzarino, vuole essere un luogo di essenziale raccoglimento che vede nella semplicità delle forme e nel pregio dei materiali i suoi punti chiave di lettura. Il compito di quest’architettura è chiaramente quello di ricreare le condizioni di introspezione e raccoglimento.

La complessità del tema si contrappone alla semplicità delle forme e del linguaggio, con la rassicurante regolarità della geometria lineare che mette in mostra l’essenza e la spiritualità del luogo. La linearità espressiva è delicatamente enfatizzata dalla purezza dei materiali, semplici ma pregiati, accostati in modo armonioso e non conflittuale.

La facciata principale in perlatino sabbiato è interrotta solo dal profilo metallico e dalla porta d’ingresso. I prospetti nord e sud sono intonacati con colorazione chiara in tinta al colore della pietra utilizzata sul prospetto longitudinale.

La porta di ingresso, in metallo forato e arretrata rispetto all’allineamento del fronte, porta direttamente al centro della cappella dove il fruitore è accolto da un ambiente geometrico e a tratti severo, la vista è scandita dalle linee di fuga delle lapidi e dai volumi rientranti dei cassettoni, il punto di vista termina sulla grande vetrata a sud, dove trova posto, dietro ad una grande croce in acero, un accesso secondario.

Questa vetrata è la fonte principale di illuminazione diretta, nonché la quinta principale della sede liturgica, essendovi posto nelle vicinanze l’altare per le funzioni sacre.

Partita IVA 01723690853 | Codice Fiscale FCRLVI78B11F065Z | Iscrizione alla Camera di Commercio di Caltanissetta REA 93832 del 26/04/2005